Arriva il nuovo Google Maps e ci porta anche Google Maps Business View e Google Views

Tratto dall’ articolo originale di Frederic Lardinois su Teckrunch.com
Dopo un anno nel limbo di un preview, Google ha finalmente annunciato che da oggi il nuovo Google Maps diventerà opzione di default per tutti i suoi utenti.

Dal momento in cui Google annunciò la nuova versione di Maps in occasione della conferenza “Developer I/O 2013”, gli utenti sono  passati da una versione all’altra liberamente.

A partire da oggi, Google passerà gradualmente tutti gli utenti al nuovo GoogleMaps. Per questo roll-out ci vorranno un paio di settimane e gli utenti che preferiscono ancora la vecchia versione potranno restarci ancora per un po’, fino al definitivo rimpiazzo delle mappe Google.

Il nuovo Google Maps, annunciato l’anno scorso, era piuttosto elementare; questo il motivo per cui Google lo ha mantenuto come opzionale, e non ha spostato in massa tutti gli utenti alla nuova versione. Era ancora privo un certo numero di caratteristiche decisamente importanti; ciò nonostante Google lo ha voluto ugualmente presentare a “Developer I/O 2013”, sia per ottimizzarne il servizio che per testarne la reazione degli utenti.

Secondo il Capo designer di Google Maps ‘Jonah Jones : “negli ultimi mesi, il team si è concentrato sui miglioramenti di velocità, resuscitando caratteristiche come Pegman e il routing a destinazioni multiple, così come i nuovi tour di Google 3D Earth, e l’integrazione dei dati sul traffico stradale provenienti dal nuovo acquisto Waze.

I nuovi utenti potranno notare immediatamente la differenza tra le due versioni. Il nuovo Google Maps non ha la vecchia barra laterale e mostra la mappa a tutto schermo con una piccola casella di input in alto a sinistra. I risultati di una ricerca quindi non compaiono in ordine di priorità nella barra laterale sinistra, ma sono posizionati direttamente sulla mappa, e sarà quindi l’utente a scegliere quale ristorante, hotel, negozio meglio soddisfa le sue necessità, anche sulla base delle informazioni aggiuntive che emergono cliccandoci sopra, provenienti dalla scheda Google+Places o Local. Tra queste segnaliamo le recensioni, le fotografie e la possibilità di esplorarne gli interni grazie alle foto panoramiche di qualità elevatissima del programma Google Maps Business View, realizzate da una rete di Fotografi Certificati Google

Per quanto riguarda le caratteristiche, la più grande differenza tra la vecchia e la nuova versione di Maps, però, è che questa nuova versione è completamente personalizzabile per ogni utente. Essa infatti riporterà i luoghi che ha recensito e traccerà i percorsi dalla posizione corrente a una destinazione sulla mappa. Inoltre evidenzia automaticamente i luoghi correlati direttamente sulla mappa, come quando si seleziona per esempio un ristorante ”

La diretta conseguenza è quindi che più viene usato il nuovo Google Maps, più si personalizza sugli interessi dell’utente, registrando nel suo profilo e tramite anche quello dei suoi amici collegati in network, le similitudini che ne accomunino comportamenti e interessi specifici, e riportandoli appunto come informazioni disponibili. Ne risulta quindi un Google Maps usato sempre di più e per scopi più ampi che non la semplice ricerca di un itinerario.

Google Maps Business View

Cambio dell’iconografia nel nuovo Google Maps

 

Nel corso della sua storia Google Maps, ha cambiato gradualmente la grafica: riducendone in enfasi le strade, per esempio, in quanto nella società si sono aggiunti altri punti di interesse e altre informazioni. Nelle prime versioni tutto il testo era troppo evidente. Ora, l’azienda utilizza una scelta tipografica più complessa per indicare le informazioni che molto probabilmente interessano l’utente. Questo significava attenuare anche alcuni dei colori e modificare alcuni iconografie utilizzata..

La maggior parte dei primi feedback per il nuovo Google Maps è stata molto positiva. Ciò che ha sorpreso Jones, però, e stato che gli utenti lamentavano moltissimo la rimozione di Pegman, anche se Google aveva costruito altri modi per accedere alle immagini di Street View nella nuova versione.

Google Maps Business View

Evoluzione di Google Maps nel tempo

Una cosa che i nuovi utenti hanno subito apprezzato è stato il carousel immagini, nella parte inferiore della schermata. Google ha voluto mostrare GoogleMaps in full-screen e spostare di conseguenza tutte le immagini in una zona dove potessero non disturbare. Adesso usa questo spazio anche per evidenziare le immagini di View in genere, Street View, Business View e le fotosfere di View.

Jones ha confessato di non essere mai stato un grande fan per come Maps usasse le immagini satellitari. “Abbiamo sempre ritenuto un idea implicita dover mostrare le stesse informazioni, sia nelle mappe satellitari, che nelle altre nostre mappe. Ciò potrebbe essere stato un errore.” Ora, con le mappe personalizzate, il team è stato in grado di cambiare anche il modo di visualizzazione delle informazioni nelle immagini satellitari, e modificarlo di conseguenza.

Gran parte di questa personalizzazione, così come la modalità 3D e altre caratteristiche ancora, sono ora possibili grazie all’abbandono del sistema tile-based del primo Google Maps. Quelle prime versioni, scaricate un PNG per volta, non consentivano una grande flessibilità. La nuova versione è vettoriale, il che consente modifiche in tempo reale e riduce la quantità di larghezza di banda necessaria. Le nuove tecnologie web, come WebGL ora rendono possibile la modalità 3D, simile a Google-Earth, e garantiscono ad un’applicazione complessa come Google Maps di funzionare molto bene, come in effetti fa. Dietro le quinte, il team ha anche messo un certo sforzo nel rendere la personalizzazione più trasparente possibile.

Per uno sguardo più da vicino tutte le funzioni del nuovo Google Maps, date un’occhiata alla nostra recensione approfondita dello scorso anno.

New Google Maps Business View

Evoluzione di Google Maps nel tempo