Metti la tua azienda in Google Maps
Chiama ora 339-149-6378

Come funziona Google Hotel Price Ads, o Google HPA?

Google-hote-ads

Cosa sono gli HPA?

Si tratta di annunci mostrati in Google Hotel Finder, Google Maps, le pagine Google+ Local e anche nelle SERP tradizionali. Essi sono simili ad Adwords, quindi basati sul pagamento di un CPC (costo per click) stabilito da una asta tra tutti gli inserzionisti, in cui vince ovviamente chi offre di più.

Google-HPA

Quanto costa un programma di annunci HPA?

Saremo noi a determinare il budget di spesa giornaliera, settimanale o mensile. Il prezzo del click viene determinato dalla nostra offerta:  più è alta, più è probabile vincere l’asta e mostrare il proprio annuncio; naturalmente se il costo CPC impostato è esagerato, pagheremo solo lo stretto necessario a vincere l’asta, e non l’intero prezzo offerto.

Il costo può essere determinato a scelta tra: percentuale sul venduto (ad esempio l’1,2% del costo dell’intero soggiorno ricercato); a quota fissa per notte (ad esempio 1,00€ per notte ricercata). Ricorrere a ciascun metodo dipende da scelte personali relative alla propria organizzazione, da perfezionare con l’esperienza.

Ovviamente ci saranno periodi in cui l’offerta è più alta perchè più ambito accaparrarsi clienti, ed altri in cui non avremo motivo di effettuare alcun annuncio, poichè siamo ragionevolmente sicuri di completare la disponibilità.

Quali differenze rispetto ad Adwords?

A differenza di AdWords (che mostra l’annuncio nel periodo attuale, senza sapere per quando è richiesto il soggiorno, magari per un periodo di tutto esaurito) che ha un costo anche se la prenotazione non si concretizza per indisponibilità o prezzo differente da quanto pubblicizzato, Google HPA mostra l’annuncio solo per periodi in cui abbiamo disponibilità ed il relativo prezzo, e pertanto non costituisce spreco di risorse, in quanto già il click dimostra di essere ad un passo dal completare il processo di acquisto. Se ad esempio ad agosto abbiamo una buona percentuale di occupazione diretta dal proprio sito, è inutile effettuare annunci per quelle date, poichè i clienti verranno da soli gratuitamente.
Con annunci Adwords mostrati a febbraio, che magari pubblicizzano una matrimoniale a 50 euro in bassa stagione, invece, pagheremo la commissione del click di chi crede di pagare 50 euro ad agosto, quando invece il nostro prezzo ad agosto è 80 euro. Si capisce quindi che se siamo propensi ad utilizzare gli annunci in Google essi dovranno essere quanto più efficaci possibile per ripagare l’investimento.

Come posso accedere al programma Google Hotel Price Ads?

Per poter accedere agli annunci Google HPA al momento, è necessario dotarsi di un Booking Engine certificato da Google. Infatti Google ha bisogno di attingere a informazioni aggiornate in tempo reale per poter presentare offerta e disponibilità agli utenti, cosa che solo un Engine con protocolli di scambio xml può realizzare.

Quali sono quindi i vantaggi e gli svantaggi di un investimento in Google Ads?

Tasso di conversione stimato intorno al 3%;

Focalizzare gli investimenti verso un target mirato già orientato ad acquistare un soggiorno per quella località e data
aumentare la visibilità della tua struttura, competendo con le OTA internazionali;
Emergere sulla concorrenza.

Tra i vantaggi, come abbiamo accennato: investendo direttamente su Google si ha una maggiore possibilità di ricevere prenotazioni dirette, bypassando le OTA e risparmiando sulle commissioni.

Comunque non essere presenti sulle OTA comporta sempre un rischio perché queste danno notevole visibilità alla propria struttura, Quindi lo strumento HPA andrà affiancato competendo con la tariffa.

Tra gli svantaggi c’è l’investimento da dover fare in queste azioni di advertising sia come booking engine che come budget annunci HPA (questo però potrebbe essere compensato dal risparmio sulle commissioni).

Cosa fare quindi?

Se si ha una piccola struttura gestita in autonomia, e non si è presenti su tanti canali a prenotazione diretta, vuol dire che la scelta è stata fatta a monte: vogliamo prendercela comoda e gestire senza pretese la nostra piccola attività, decidere di ospitare se ne abbiamo voglia, e non spendere più di tanto in promozione accontentandoci di quel poco che viene.

Se invece vogliamo far rendere al meglio la struttura ed evitare pasticci tariffari e overbooking, oltre che un lavoro piuttosto impegnativo ad ogni prenotazione per chiudere le camere offerte, allora un booking engine è già nel nostro carrello della spesa; tanto vale pensare ad una soluzione partner di Google HPA.

Magari occorrerà sedersi un attimo e analizzare la propria situazione tenendo in considerazione anche Google HPA i suoi costi e ROI.

Qualunque sia la scelta fatta, ciò che sta muovendo Google lo riguarderà comunque.

PageRank Checker